Temperatura: 25 °C
Orario Locale: 12:46 am

c/da Tonicello snc, Capo Vaticano, (VV), ITALIA

1,3 km da Stazione Treni

Numero Camere
* Miglior Prezzo Garantito

Il Villaggio Turistico fai da te

Capanna al mare

Al termine della seconda guerra mondiale, l’Italia subì un boom commerciale che permise alla popolazione di conoscere il turismo e di incominciarne a praticare gli usi e costumi. Agli inizi degli anni sessanta infatti, molti erano gli operai delle fabbriche del settentrione o del centro che si recavano nei luoghi marittimi per conoscere la nascita del turismo.

In Calabria, questo nuovo movimento culturale, avvenne circa 20 anni dopo. Negli anni ottanta infatti le famiglie calabresi cominciavano a conoscere la Vacanza che si identificava in una lunga fila di capanne di canne o di legno che si protraeva lungo le coste di Pizzo Calabro, di Francavilla Angitola e di altre coste calabresi. Queste capanne erano molto solide, senza alcun pavimento ( se non quello offerto dalla sabbia) e la porta era costituita da un’artigianale tenda.

All’interno, l’arredamento era “impeccabile”; un armadio, dei letti con tanto di materassi e la cucina con una bombola a gas. Queste artigianali abitazioni, venivano costruite alla fine di luglio tutti gli anni e i primi di settembre venivano rase al suolo lasciando la spiaggia pulita. Le famiglie, durante il giorno, si facevano visita proprio come avrebbero fatto in paese e la particolare allegria, era dettata dai figli o parenti emigranti che in questo periodo tornavano a casa per riassaporare i sapori nativi.

Villaggio sul mare
 

La sera, si facevano i falò caratterizzati da lunghi discorsi che coinvolgevano vecchi, giovani e bambini. Ogni tanto, partiva il barcone dei pescatori che il più delle volte riforniva di viveri questo rudere villaggio turistico. A distanza di anni, questa tradizione è andata ovviamente perduta a causa dell’evoluzione turistica che oggi è costituita da alberghi e via discorrendo anche se questi villaggi turistici rappresentavano una caratteristica e tradizione della Calabria.