Temperatura: 25 °C
Orario Locale: 06:15 pm

c/da Tonicello snc, Capo Vaticano, (VV), ITALIA

1,3 km da Stazione Treni

Numero Camere
* Miglior Prezzo Garantito

Musei Ricadi – Capo Vaticano da vedere

Il Comune di Ricadi dispone di una rete museale costituita da cinque musei con diverse tematiche e di una biblioteca. I musei da visitare sono:

  • Museo della Cipolla Rossa IGP di Tropea (Capo Vaticano)
  • Museo del Mare  (Capo Vaticano)
  • Museo delle Torri (Torre Marrana Brivadi)
  • Museo Archeologico e Paleontologico (Santa Domenica)
  • Museo Demoetnoantropologico (Ricadi)

 

E’ possibile reperire ulteriori informazioni sui Musei attraverso il sito Musei Ricadi Capo Vaticano

Mulino ad Acqua funzionante Loiacono

Risalente al 1750 circa ed ubicato nel comune di Drapia (VV) a breve distanza da Tropea e Capo Vaticano, sorge il Mulino ad  Acqua Loiacono. Riportato alla luce dopo anni di inattività si tratta del mulino più a Monte del vallone Riaci e grazie all’azione dell’acqua le sue funzionalità sono ad oggi perfettamente ammirabili.
Scavato nella Pietra e caratterizzato da una copertura di volta a botte in conci di pietra disposti a coltello, il mulino si differenzia dagli altri per la saetta a forma di tronco conico. Antistante il locale molitura è presente è presente un secondo vano nel quale sostava il mulo utilizzato quale mezzo di trasporto per i cereali da cui veniva ricavata la farina.

COME ARRIVARE AL MULINO DI DRAPIA LOIACONO

Il Mulino Loiacono è raggiungibile sulla strada SP 18 a circa 3 km da Tropea e 10 km da Capo Vaticano in Provincia di Vibo Valentia in Calabria.


 

FUNZIONAMENTO DEL MULINO LOIACONO

L’acqua del Torrente viene incanalata attraverso un canale naturale e dirotta nella saetta alta circa 12 metri dopo essere stata filtrata da detriti e sabbia per mezzo di una graticola in ferro. . Precipitando, l’acqua riesce ad azionare il movimento della ruota costituita da pale in legno e collegata ad una ruota in granito che con il suo moto rotativo macina i cereali per la produzione di farina. La forma ad imbuto della saetta consente di amplificare la potenza dell’acqua aumentando la forza generata sulla macina.

 
 
 
Indirizzo: SP 18 – Comune di Drapia
Contatti: e-mail mulinoloiacono@gmail.com
Facebook: Mulino Drapia Loiacono
Tel: 340 823 8163

Tramonto Nello Stromboli Patrimonio dell'Umanità Unesco

Uno straordinario effetto ottico dovuto ad una particolare congiuntura astro-fisica e visibile solo in alcune località della Calabria e della Sicilia. Questa lo straordinario spettacolo del Tramonto che entra nella bocca del vulcano Stromboli. Visibile solo in pochissimi giorni dell’anno, uno scenario dai colori sempre diversi condizionati dall’atmosfera e dal mare. Unico, universale ed insostituibile queste le caratteristiche che soddisfano il VII Criterio della Convenzione sul Patrimonio dell’Umanità del 1972.
Un comitato promotore ha pertanto avviato alla candidatura come patrimonio dell’Umanità Unesco lo spettacolo del Tramonto nello Stromboli.
Proponiamo una galleria di immagini del Tramonto nello Stromboli scattate dal Villaggio Tramonto a Capo Vaticano

Fonte: http://www.reportageonline.it/il-tramonto-sullo-stromboli-candidato-a-patrimonio-dellumanita-unesco/

Donna Canfora di Capo Vaticano, la leggenda dell'eroina di Capo Vaticano

Donna Canfora era una vedova di meravigliosa bellezza e generosità. Non avendo figli amava tenere per sé solo lo stretto necessario donando ai poveri il resto. La sua generosità era conosciuta sino ai confini della Calabria e molti cavalieri raggiungevano Capo Vaticano da ogni luogo pur di chiederla in sposa. Lei declinava puntualmente continuando a fare la vita di sempre.
Un giorno, la governante di Donna Canfora tornò a palazzo con la notizia che al porto era sopraggiunta una nave straniera proveniente dall’oriente e carica di tessuti pregiati di ogni colore e oggetti preziosi di ogni genere e che tutti gli abitanti del luogo erano accorsi suo luogo per ammirare questa copiosità.
Anche Donna Canfora, seppur riluttante, decise di accorrere al porto per ammirare la nave forestiera. Sopraggiunta, la folla l’accolse venerandola lasciandole il passo aperto.
Il capitano della nave le andò incontro con modi gentili e sorridenti, invitandola a salire a bordo. Una volta salita, Donna Canfora si trovò avvolta da ogni meraviglia e cominciò a osservare ogni oggetto uno per uno. Dopo un pò di tempo, il vento le scompigliò i capelli e la donna, alzando lo sguardo notò che la nave si allontanava dalla costa a gran velocità.
Gli abitanti di Capo Vaticano, rimasti sulla riva, cominciarono ad alzare grida furibonde appena scoprirono l’inganno ed alcuni di loro si gettarono in mare tentando invano di raggiungere la nave per liberare Donna Canfora.
Ma la donna era già lontana, prigioniera di quegli stranieri che poi si rivelarono essere terribili Saraceni.
Volse lo sguardo verso il capitano che in modo subdolo l’aveva ingannata e fissandolo negli occhi chiese la grazia di essere liberata un solo istante per salutare un’ultima volta la sua terra.
Salì quindi sulla poppa, gli occhi pieni di amarezza ed i lunghi capelli al vento. Guardò le rocce di Capo Vaticano baciate dal sole, osservò il mare cristallino che accarezzava la costa e vedeva ancora i suoi compaesani che osservavano ancora increduli la nave allontanarsi dalla costa.
Donna Canfora osservò a lungo per dedicare un ultimo lungo abbraccio alla sua terra e poi all’improvviso si getto tra le onde e scomparve.
D’improvviso il mare prese il colore delle sue vesti blu indaco.
 

Moneta Numismatica con i Bronzi di Riace

Anche i Bronzi di Riace nell’edizione 2015 delle monete numismatica della Zecca di Stato Italiana. Disponibili sul sito  dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (http://www.ipzs.it), la moneta ha un valore nominale di € 10,00 coniata in argento di 34mm di diametro ed un peso di 22g. Disegnata da Maria Angela Cassol, la moneta afferisce alla collezione Serie Italia delle Arti.
testa
Il dettaglio delle facce:
Dritto
 
Testa barbata, con fascia che cinge i capelli fluenti, di tre quarti a sinistra: particolare della “statua A” (bronzo, V sec A.C.), rinvenuta nel 1970 nelle acque di Riace Marina, esposta nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria
 
 
 
 
Rovescio
 
rovescio
 
Testa barbata, con elmo rialzato, di profilo a destra particolare della “statua B” (bronzo, V sec. A.C),rinvenuta nel 1970 nelle acque di Riace Marina, oggi al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

Le Grotte degli Sbariati a Zungri Insediamento Rupestee

Era il X secolo e la Calabria, come altre attuali regioni, subiva incursioni Arabe lungo la costa. I gruppi etnici che popolavano questi territori iniziarono quindi una significativa immigrazione verso i territori interni che garantivano maggiore sicurezza.

Questi avvenimenti storici trovano maggior riscontro nelle Grotte degli Sbariati (tr: Sbandati) di Zungri. Su una superficie di circa 3 kq sono presenti circa 100 abitazioni scavate a mano nella roccia con una o due camere.

Ancora visibili le reti viarie formate da scalini e le reti idriche formate da “serbatoi” e canali aperti. Ogni abitazione è diversa dall’altra, talune sono a pianta quadrata o rettangolare mentre altre a pinta circolare con una copertura a volta con un foro centrale per l’aerazione. Altre dimore presentano invece finestre circolari e nicchie scavate nelle pareti dove venivano ubicati letti e mensole.

Il nome delle grotte (degli Sbandati) è giunto sino ai giorni nostri documentando di per sè la vita ascetica che la gente che popolava questi insediamenti aveva deciso di intraprendere distaccandosi dagli allora maggiori centri urbanistici.

 

Contatti:

Sito Web: Grotte Zungri

 

Snorkeling a Capo Vaticano, Tropea, Calabria

Lo Snorkeling è una pratica ormai diffusissima anche se da tempo largamente utilizzata solo che priva forse di un nome così affascinante. Con questo termine si intende infatti il nuovo in superficie (fino a cinque metri di profondità ) utilizzando il boccaglio per la respirazione e la maschera.  La Calabria con i suoi 700 km di coste tra mar Tirreno e Ionio è sicuramente una tra le mete più apprezzate. Per chi pratica lo snorkeling, Capo Vaticano o Tropea possono rivelarsi due mete degne di nota. Numerose sono infatti le insenature e grotte raggiungibili autonomamente o con servizi di Diving specializzati dove si potranno osservare magnifici giochi di luce dati dalla roccia Granitica di Capo Vaticano o nuotare dentro le distese di Posidonia e  Anemoni ricche di fauna variegata.
 
[button link=”https://www.villaggiotramonto.it/mappa-spiagge-costa-degli-dei.html” target=”self” color=”blue” icon=”none” size=”full”]Scopri le Spiagge della Costa degli Dei![/button]
[heading style=”subheader”]La novità 2014 – EasyBreath[/heading]
Balzata da subito agli onori delle cronache la nuova maschera da snorkeling commercializzata in primavera 2014 da Tribord. Con un’ampia visuale consente di respirare sia dal naso che dalla bocca.